Lunedì, 21 Maggio 2018

Video marketing. Cosa è e come sfruttarlo per far crescere il proprio business?

Il video marketing è una forma di webmarketing che, come s'intuisce dal nome stesso, utilizza quale principale forma di comunicazione il video. I video, infatti, risultano oggi uno degli strumenti più efficaci all'interno delle strategie di comunicazione online.

Aziende e professionisti sempre più spesso utilizzano video per presentare prodotti o servizi, ma anche per creare un canale comunicativo, fidelizzare e avvicinarsi ai propri clienti.

Nella tua strategia di web marketing hai previsto l’email marketing?
Quale strumento utilizzare per inviare email ai tuoi contatti?
Strumenti come MailChimp e aWeber sono validissimi e abbastanza conosciuti, ma oggi voglio parlarvi di un nuovo strumento, GetResponse, che si sta facendo strada e sta iniziando a raccogliere i consensi dei marketer più famosi come Neil Patel e QuickSprout.

 

Perché GetResponse sta diventando uno dei migliori strumenti di email marketing?
Ti indico 9 motivi per scegliere GetResponse:

Non affermo niente di nuovo se dico che il classico marketing non funziona più.

Ma cosa è cambiato, il mercato o il consumatore?

Forse entrambi, ma una cosa è sicura, noi aziende dobbiamo cambiare rotta. Ed in questo cambio di rotta, sempre più business si lasciano guidare da strategie di content marketing.

Ma cos’è questo content marketing del quale tutti parlano?

Ebbene, il content marketing è una forma di marketing che, come dice la parola stessa, pone al centro della strategia il contenuto.

Se sei un imprenditore o un professionista presente sui social media sai bene che non è semplice avere idee per pubblicare post originali e contenuti di valore. Spesso, infatti, si condividono contenuti senza una strategia precisa o peggio secondo l'umore della giornata o ancora sull'onda del "oddio è tanto che non posto nulla cosa potrei mettere...?" Ecco, questo è sicuramente il modo peggiore per approcciarsi a qualsiasi forma di comunicazione online e offline.

Prima regola, mai navigare a vista!

Per evitare di trovarsi "bloccati e senza idee" è indispensabile dotarsi di un piano di programmazione editoriale.

Essere o non Essere?

Google Adwords o Facebook Ads?

Ho voluto scomodare Shakespeare per smorzare l'esagerato dubbio che si pone tra l'utilizzo delle due piattaforme pubblicitarie. Google Adwords o Facebook Ads lavorano su logiche completamente differenti e, per questo, voglio spiegarti perché non devi considerarle come due alternative, in cui una esclude l'altra o una è migliore dell'altra.

È come chiedere:

WhatsApp, la nota applicazione di messaggistica istantanea, ormai famosa in tutto il globo, ha attivi, stando agli ultimi dati del 2017, circa 1 miliardo di utenti al giorno. Sono sicuro che anche tu la usi quotidianamente per comunicare con amici, parenti, moglie, marito, figli (ci mancano sono il gatto e il cane laughing), ma hai mai pensato che questa applicazione cosi familiare può esserti utile come strumento di marketing?

Vuoi scoprire come? Bene, vediamolo insieme :)

Oggi Facebook conta circa 2.000.000.000 di utenti attivi ogni mese ed è, sicuramente, la più grande comunità sociale on line al mondo. È naturale, quindi che, come ogni comunità di persone, anche se in ambito virtuale, senta la necessità di dotarsi di norme e regole di comportamento.

È altrettanto naturale che, una piattaforma così popolata, attragga ogni giorno oltre le persone anche le aziende, fortemente interessate a promuoversi laddove "si trovano le persone".

Gli inserzionisti pubblicitari, proprio per rispettare gli utenti all'interno di Facebook, devono sottostare a tutta una serie di regole se intendono veicolare i propri contenuti di business su questo social.

Se il tuo è un business che opera nel campo dei servizi (es. assistenza alle persone, turismo, enogastronomia), se sei un professionista o un consulente (es. avvocato, commercialista, architetto, grafico, web designer), o se la tua attività si regge su una passione o un forte interesse dei clienti (es. associazioni sportive, moda, lettura ecc..) un Gruppo Facebook può rivelarsi un ottimo strumento per rafforzare la tua immagine e far crescere la tua autorevolezza.

 

Il Gruppo è infatti utilissimo per creare una community, più o meno grande, di persone che condividono gli stessi interessi e attraverso il quale puoi:

Chi utilizza Facebook ADS per promuovere la propria attività professionale o imprenditoriale, sa quanti siano gli aspetti da tenere in considerazione quando si va a creare una campagna pubblicitaria. Bisogna dedicarsi con tempo, risorse, energia e buona volontà laughing.

Innanzitutto si deve avere ben chiara quella che è la strategia di marketing che guiderà le nostre campagne su Facebook.

Bisogna poi scegliere l'obiettivo delle campagne, che possono essere differenti a seconda della strategia che abbiamo strutturato e del risultato che vogliamo ottenere.

IL PIXEL è un codice HTML e Javascript fornito da Facebook ed utilissimo, se non fondamentale, nelle strategie di webmarketing.

 

In pratica, installando il pixel sul tuo sito web, è possibile registrare gli accessi e le azioni compiute dai visitatori se, quegli stessi visitatori, hanno contemporaneamente un profilo Facebook attivo.

Le utilità del pixel sono davvero tante, ma per estrema semplicità preferisco suddividerle in due macro aree.

 

È quell'insieme di azioni che utilizzano il web, come canale di promozione aziendale. Una strategia di web marketing è un'attività che necessita di un'accurata pianificazione e programmazione.

Ogni imprenditore deve:

  • avere un'idea di business >> individuare il prodotto o servizio che intende produrre, vendere od offrire
  • strutturare un'idea di vendita e di commercializzazione del prodotto o del servizio

Avere un sito web non bastasurprised. Perché questo possa apparire nei risultati dei motori di ricerca, non deve essere bello graficamente, ma utile e con contenuti di valore, per gli utenti che accedono a Google effettuando una determinata ricerca.

Qualunque sia il sistema che vuoi utilizzare per realizzare un sito ( CMS o altro) assicurati che abbia i campi/parametri relativi alla parte SEO.

Spesso i clienti ci chiedono un sito responsive confondendo il termine con adaptive. Comprensibile... undecided con la velocità con la quale le tecnologie vanno avanti non è sempre possibile stare al loro passo, soprattutto se non ci si occupa di questo specifico settore.

Ci è venuto in mente di fare un po' di chiarezza e definire per punti quelle che sono le differenze tra un sito responsive (RWD - Responsive Web Design) ed un sito adaptive (AWD - Adaptive Web Design)

Precisiamo che ci riferiamo alla visibilità organica, quella "naturale", non supportata da alcuna attività di sponsorizzazione.  Con certezza possiamo dire che il numero di persone che vede un nostro post, non è corrisponde al numero dei fan della nostra pagina.

Chi gestisce una pagina Facebook come amministratore avrà notato che, quando viene pubblicato un contenuto (stato, immagine, link o video), il numero di persone che visualizzano questo,

Come dobbiamo valutare in numero di Fan della nostra pagina Facebook?

Alzi la mano chi, una volta creata la propria pagina Facebook, non ha chiesto ai propri amici di mettere "mi piace" perché... sembra brutto lasciarla lì, sola soletta, senza Fanfrown

A dirla tutta è Facebook stesso che ci offre questa opzione, sia in fase di creazione che successivamente.

Ma invitare i nostri amici è una cosa utile in termini di business? Serve a qualcosa? Può portarci dei vantaggi?


ottimizzare la copertina facebook smartphone

Facebook è sicuramente uno dei più importanti biglietti da visita online per ogni azienda o professione. Per questo è fondamentale curare la propria FanPage con una grafica che rispecchi e sia coerente con la nostra immagine coordinata.

La Foto profilo e la foto di copertina sono, su Facebook, due elementi importantissimi per la nostra brand identity.

Tieni presente che ormai, oltre il 50% del traffico sui social network, avviene tramite dispositivi mobili (smartphone e tablet).

È ancora utile pensare di realizzare un proprio sito web nel "millennio social"? Certo che sì. Soprattutto in un contesto come quello attuale, di grande visibilità attraverso le varie piattaforme di social network, avere un proprio sito non solo è utile, ma addirittura necessario.

Telegram è un'applicazione di messagistica istantanea, fondata nel 2013 da due fratelli russi, Nikolai e Pavel Durov. Il primo si è impegnato nel creare il protocollo sul quale si basa Telegram, il secondo ha fornito il sostegno finanziario e le infrastrutture tramite il suo fondo Digital Fortress.

Capita spesso di utilizzare Google nella ricerca di servizi o attività nella nostra città o in una città nella quale ci troviamo per vacanza o lavoro. Queste ricerche assomigliano molto a quelle che un tempo venivano fatte tramite le Pagine Gialle quando sfogliavamo "i grossi libroni", per categoria, alla ricerca di un idraulico, una pizzeria, un avvocato o un qualsiasi altro servizio in una determinata area geografica.

Era il Febbraio del 2004 quando venne “lanciato” il social network Facebook e, a distanza di ben 12 anni, non c'è che dire, di strada ne ha proprio fatta...così tanta da insediarsi nelle vite della quasi totalità di noi.

In ambito aziendale l'utilizzo di questa strategica “piattaforma sociale” genera in molti ancora delle perplessità.

 

In un articolo di qualche tempo Google Family: parte prima abbiamo illustrato alcuni strumenti gratuiti messi a disposizione da Google. Di seguito, vi segnaliamo altri tre tool che utilizziamo quotidianamente nel nostro lavoro. Facili, veloci e soprattutto assolutamente gratuiti.

Chi è Google?

Qualcuno potrebbe obiettare che sarebbe stato più corretto dire cosa è Google, ma considerata la familiarità che ormai tutti abbiamo con il più famoso motore di ricerca al mondo, possiamo rivolgerci a lui come se parlassimo di un fratello o di un padre. La storia di Big G inizia negli ormai lontani anni '90 e continua sino ad oggi con una serie continua di successi.