Mercoledì, 18 Luglio 2018

10 suggerimenti per le tue inserzioni su Facebook

Oggi Facebook conta circa 2.000.000.000 di utenti attivi ogni mese ed è, sicuramente, la più grande comunità sociale on line al mondo. È naturale, quindi che, come ogni comunità di persone, anche se in ambito virtuale, senta la necessità di dotarsi di norme e regole di comportamento.

È altrettanto naturale che, una piattaforma così popolata, attragga ogni giorno oltre le persone anche le aziende, fortemente interessate a promuoversi laddove "si trovano le persone".

Gli inserzionisti pubblicitari, proprio per rispettare gli utenti all'interno di Facebook, devono sottostare a tutta una serie di regole se intendono veicolare i propri contenuti di business su questo social.

Per creare una buona campagna Pubblicitaria su Facebook, infatti, non è sufficiente concentrarsi solo su quelli che sono più propriamente gli “aspetti promozionali”:

  • attenzione alla strategia di Marketing
  • scelta del target valido e in linea con il proprio business
  • creazione di un copy e di una parte creativa accattivante

ma è altrettanto fondamentale che l'inserzione, quindi il post che verrà sponsorizzato su Facebook e i canali collegati, rispetti le regole previste dalle normative pubblicitarie di Facebook.

Per queste ragioni ogni inserzione, prima di venir pubblicata, è sottoposta ad un controllo. Questa verifica preliminare può durare (parlo anche per esperienza personale) da pochi minuti ad anche 24 ore e più.

Cosa controlla Facebook prima di approvare la nostra inserzione?

Durante il processo di analisi si verifica l'INSERZIONE (immagini, testo, target, posizionamento ecc..) e, se si tratta di una campagna link sharing, saranno sottoposti a verifica anche i contenuti presenti nella PAGINA DI DESTINAZIONE (landing page, opt-in page o Squeeze Page) a cui arrivano gli utenti dopo aver fatto clic sulla nostra inserzione.

La prima approvazione è sostanzialmente automatizzata, presumibilmente effettuata da software che si concentrano sui contenuti testuali e sull'immagine.

Al termine della fase di verifica riceveremo una email che ci informa se la nostra inserzione è stata approvata oppure no.

Vedi nell'immagine il contenuto della email che ti comunica l'approvazione della tua Inserzione su Facebook

Approvazione delle Inserzioni Facebook

 

Nel caso in cui l'email ci avvisi della mancata approvazione possiamo: modificare la nostra inserzione attenendoci alle indicazioni ricevute via email e richiedere, pertanto, una nuova approvazione contestare la decisione nel caso riteniamo non sia stata approvata per errore.

Successive verifiche possono essere effetuate anche a distanza di tempo, quindi non è raro che una campagna inizialmente approvata da Facebook subisca poi una censura di non approvazione in un momento successivo. Questo spesso succede quando Facebook effettua controlli più precisi a seguito di segnalazioni e/o comportamenti degli utenti rispetto ad una determinata inserzione.

Vedi nell'immagine il contenuto della email che ti comunica la rimozione della tua Inserzione su Facebook a seguito di un controllo più approfondito

Mancata approvazione inserzione Facebook

Oltre alle regole sulla quantità di testo sovrapposto esistono altre specifiche che devono essere rispettate ogni volta che ci si accinge a predisporre le parti creative delle nostre inserzioni.

Le inserzioni su Facebook:

1. non devono riferirsi ad attività illegali o essere ingannevoli, false o fuorvianti, anche con riferimento a pratiche e servizi aziendali.

2. non devono essere discriminatorie verso le persone o fare riferimento a caratteristiche personali (es. riferirsi a razza, etnia, colore, nazionalità, religione, età, genere, orientamento sessuale, identità di genere, stato familiare, disabilità, patologia o malattia genetica)

3. non devono promuovere la vendita o l'uso di prodotti a base di tabacco, droghe illegali, o integratori di non comprovata sicurezza o armi, munizioni o esplosivi.

4. non devono includere contenuti per adulti (es. immagini di nudo, persone in posizioni esplicite, allusive o sessualmente provocatorie) o contenuti scioccanti o eccessivamente violenti.

 

5. non devono ledere i diritti di terzi (es. diritto d'autore, marchi, privacy, diritto di pubblicazione o altri diritti personali) o contenere termini volgari o grammatica e punteggiatura usate in modo scorretto. I simboli, numeri e lettere devono essere usati in modo adeguato.

6. non possono strumentalizzare controverse questioni sociali o politiche per scopi commerciali

7. non devono rimandare l'utente a pagine di destinazione non funzionanti o dalle quali non è possibile uscire

8. non devono fare confronti "prima e dopo" o promettere risultati insperati o improbabili

9. non devono generare nelle persone una percezione di sé negativa ( es. al fine di promuovere diete, prodotti finalizzati al dimagrimento o altri prodotti relativi alla salute)

10. Le inserzioni non devono mostrare funzionalità che non esistono (es. è vietato inserire un'immagine contenete un falso pulsante che richiama per esempio ad una determinata azione, come può essere il PLAY di un video, oppure un'azione relativa ad una reaction di Facebook, o comunque tutte funzionalità che possono essere in qualche modo equivoche, che possono ingannare l'utente nel compiere un'azione che effettivamente non compie).

 

Vuoi scoprire di più sull'universo Facebook e ricevere il nostro materiale gratuito?

Scarica il nostro e-book "Dal marketing on line all'advertising su Facebook"

https://www.comunicarekairos.it/corsi/facebook-base/iscrizione-materiale-gratuito/

 

 

Commenta questo articolo: